gardens by the bay singapore
ASIA,  Singapore,  VIAGGI

Singapore: 10 cose da fare assolutamente in città

Con questo post vi racconto almeno 10 cose da fare assolutamente a Singapore, anche con pochi giorni a disposizione. Chiaramente ci sono parecchie cose da fare e vedere, ma io vi propongo quelle che ho incluso e selezionato per il mio viaggio e che spero possano essere utili nel caso in cui stai pensando di visitare Singapore.

Singapore è una città incredibile, grattacieli scintillanti e pulizia impeccabile sono le prime cose che ho notato e che mi hanno colpito di Singapore. Questa città cosmopolita potrebbe non piacere per la modernità e il lusso che trasuda ad ogni dove. Ma, è proprio la sua maniacale ricerca del perfezionismo a renderla una città che si contraddistingue orgogliosamente dalle altre capitali del sud-est asiatico.

Leggi anche: Pensieri dalla Malesia e Isole Perhentian: il segreto più nascosto della Malesia

Una città-stato che spicca nello scenario asiatico. Sembra occidentale ma credetemi se vi dico che non lo è. Singapore non è la città che oggigiorno conosciamo, se non avesse accolto con le sue secolari rotte commerciali tanti popoli, dagli indiani e cinesi ai vicini malesi. Le religioni e le varie culture che l’hanno abitata, hanno contribuito ad arricchire il suo patrimonio culinario, culturale e storico/artistico.

Scopriamo oggi 10 cose da fare assolutamente durante la tua visita a Singapore.

1. Perdersi nel Asian Civilisation Museum

L’Asian Civilisation Museum è un vero e proprio tuffo alla scoperta delle civiltà asiatiche che nel corso dei secoli hanno fatto di Singapore la città melting pot per eccellenza, una città-incontro di numerose etnie e popoli asiatici. Per quanto mi riguarda, rientra tra i più bei musei che abbia mai visitato. Meravigliosa l’organizzazione delle gallerie e le esposizioni stesse.

Il museo si trova in un edificio storico che fiancheggia il Singapore River, nel cuore della città. E’ un museo dedicato alla storie delle civiltà asiatiche raccontata nelle collezioni permanenti al suo interno. Per sfoggiare il ricco patrimonio custodito tra le sue mura, il museo vuole portare il visitatore alla scoperta di quei popoli che hanno abitato la regione e si sono insediati per oltre due secoli qui. Inoltre, questo museo è l’unico dove è possibile ammirare l’immenso patrimonio artistico asiatico, in particolare delle culture ancestrali di Singapore.

Ci sono numerose collezioni, da quelle che approfondiscono l’arte religiosa cristiana ed islamica a quella della lavorazione della ceramica cinese. Tra le prime gallerie, si possono osservare opere d’arte delle più antiche religioni esistenti (buddhismo, induismo e giainismo) che si sono diffuse grazie alle rotte commerciali tra Cina e India dell’epoca.

Se visitate Singapore non fatevi mancare un visita a questo museo, non ve ne pentirete.

Costo del biglietto: 20$ adulti, bambini (sotto 6 anni) gratis.

2. Esplorare i Gardens by the Bay

Questa attrazione è un must che un pò tutti conoscono di Singapore. Si trova in prossimità del Marina Bay Waterfront sempre nel cuore della metropoli. Un’oasi di pace e bellezza nel bel mezzo della città, ma diciamolo, non una qualunque. I Gardens by the Bay potrebbero essere definiti un vero e proprio tempio per gli amanti della natura e del giardinaggio, con un’estensione di 100 ettari ospita migliaia specie di piante e fiori dalle fasce climatiche più temperate fino a quelle tropicali e umide.

Questi giardini si sviluppano in tre aree: Bay Central, Bay East e Bay South. Quest’ultima è la zona più estesa, che fu aperta nel 2012. E’ proprio qui che si possono ammirare i fantascientifici Supertrees che hanno fatto vincere numerosi premi ai suoi progettisti, nel corso degli anni. Sono rimasta colpita dalle funzioni ecosostenibili di questi alberi giganti, la parte più alta infatti cattura l’energia solare grazie a dei pannelli solari, la conserva e infine la utilizza per illuminarli la sera.

Vi consiglio di perdervi e girare questi giardini, perchè sono assolutamente tra i più belli e originali che esistano. Si vede quanta cura e dedizione si cela dietro ad ogni area del parco.

Non si paga per visitarli, a differenza di altre aree al suo interno che racconterò a breve.

3. Ammirare un tramonto dal Marina Bay Sands

Poco distante dai Gardens by the Bay troviamo uno degli hotel più conosciuti al mondo, il Marina Bay Sands.
Un resort all’insegna del lusso più sfrenato, che offre uno dei panorami più apprezzati al mondo. E’ possibile accedere a una zona bar e ristorante con un infinity pool da far invidia a chiunque, ma nel mio caso mi sono “accontentata” di salire in cima all’osservatorio per poter ammirare un tramonto meraviglioso e godere della vista a 360° dello skyline di Singapore.

Tramonto da Observation Deck - Marina Bay Sands
Tramonto da Observation Deck – Marina Bay Sands

Costo: 23$ adulti, 17$ bambini tra i 2 e 12 anni d’età

4. Salire sulla Cloud Forest e girovagare nel Flower Dome

Non si possono visitare i Gardens by the Bay senza includere la Cloud Forest nel giro. Questa serra immensa mi ha lasciata a bocca aperta, lo ammetto. Si parla di un vero e proprio giardino verticale che si eleva per ben 30 metri di altezza. Si sviluppa in più livelli e si possono osservare orchidee dai colori più incredibili e tante altre piante e rampicanti che crescono in habitat umidi, ricreati con grande maestria in questa foresta incredibile.

Il pezzo forte: una cascata che dalla cima della foresta verticale si getta fino a piedi della serra.

Il Flower Dome, si estende per 1,28 ettari e ha vinto nel 2015 il Guinness World Record come serra di vetro più grande al mondo! Qua dentro è facile girovagare per delle ore esplorando piante e fiori di tutte le fasce climatiche e di tutti i continenti.

Si possono facilmente trovare piante di ulivi e limoni e a distanza di qualche metro, baobab africani e cactus giganteschi. Durante la visita al Flower Dome ho avuto modo di scoprire piante e alberi totalmente sconosciuti e dalle forme più svariate.

Costo: 12$ adulti, 8$ bambini dai 3 ai 12 anni. Si può combinare con la visita di un’altra serra pagando 28$ adulti e 15$ per i bambini.

5. Passeggiare sulla OCBC Skyway

Talmente piacevole era stata la mia visita alle due serre sopranominate, che non potevo saltare la passeggiata sulla OBCB Skyway.

E’ una camminata che si snoda attraverso la Supertrees Grove, o anche foresta di Supertrees, che permette di godere di un panorama incredibile di tutti i Gardens by the Bay.

Passeggiare a 128 metri d’altezza per osservare da più vicino i Supertrees e rilassarsi con vista sulla città, è un’esperienza imperdibile e che consiglierei a chiunque!

OCBC Skywalk Singapore
OCBC Skywalk Singapore

Costo: 8$ adulti, 5$ bambini dai 3 ai 12 anni.

6. Pranzare nella colorata Little India

Dopo tanto gironzolare per il centro di Singapore, se siete degli amanti della cucina indiana e non vi fate intimorire da piatti molto speziati, non perdetevi la coloratissima Little India.

Little India è uno dei più vibranti distretti di Singapore. Il suo passato è connesso alla commercio di bestiame e dal 1840 i primi europei vi si insediarono, iniziando così a mescolarsi con la popolazione indiana già presente da anni.

Oggi la troverete caotica (di certo non poteva perdere la sua anima indiana!), punteggiata di templi indù e moschee e piena di negozi dove vagare per ore. E’ decisamente popolare la street art di Little India e le case coloratissime, che rendono alcuni suoi scorci davvero instagrammabili!

Dopo essermi persa per le sue vie, mi sono recata in questo ristorante chiamato Komala Vilas. Si tratta di un ristorante vegetariano, aperto nel lontano 1947. E’ infatti uno dei più vecchi ristoranti indiani di Singapore. Potrete scegliere tra piatti della tradizione culinaria del nord o del sud dell’India. Mi sono gettata su un mix di salse e piatti in versione banana leaf del sud dell’India. Che dire? Spaziale! Una volta finito il riso, basta chiedere a un cameriere che già ne porta dell’altro, e si continuava così a non finire. E’ stato piacevole conversare con locali e conoscere di più di questa zona di Singapore, così piena di vita e di storia!

Indirizzo: 76 – 78 Serangoon Road, Singapore 217981

7. Rilassarsi ai Singapore Botanic Gardens

Questi giardini sono stati riconosciuti sito patrimonio UNESCO nel 2015 e sono un vasto spazio verde che ospita il National Orchid Garden, un bellissimo lago popolato da cigni e numerosi alberi tropicali.

E’ uno spot perfetto per fare un picnic o rilassarsi con amici e famiglia, gli spazi sono tanti ed è facile camminarci intorno per ore.

Questi giardini sono tra i più antichi di Singapore, e sono un tesoro inestimabile per la gente del posto. Un luogo dove staccare dalla vita da metropoli e ritrovare il contatto con la natura.

8. Osservare la cascata al Jewel Changi Airport

Sicuramente prima o poi un volo da questo aeroporto lo prenderete, quindi non ci si può perdere il Rain Vortex: la più grande e meravigliosa cascata indoor che esista.

Questa cascata di trova in una zona relativamente recente dell’aeroporto di Singapore, diventato ormai un hub importante dell’aviazione in Asia.

La cascata è alta ben 40 metri e intorno ad essa c’è una foresta di 2,000 alberi chiamata Forest Valley. Non credo esistano molti aeroporti con cascate e foreste al suo interno, quindi direi che merita una visita!

Rain Vortex Changi Airport Singapore
Rain Vortex Changi Airport – Image by VacacionesPagodasBlog from Pixabay

9. Visitare e cenare a Chinatown

Quale luogo perfetto per iniziare una serata nella vibrante Singapore? Ovviamente Chinatown!

Chinatown è uno dei luoghi perfetti per capire l’anima vera di questa città. I cinesi furono tra i primi ad insediarsi qui e hanno avuto un ruolo determinante nella storia, arte e architettura di Singapore.

E’ qui che si possono trovare tra i templi buddhisti più antichi della città e un esempio perfetto è il Buddha Tooth Relic Temple & Museum. Non è solamente un tempio e quindi luogo di preghiera ma anche museo.

Non ci si può perdere una passeggiata per Sago Lane, una via punteggiata da antiche farmacie cinesi, ristoranti tipici e tanto altro.

Per cena è un must provare proprio qui deliziosi piatti della tradizione. Nel mio caso, ho provato la Hokkien Brasied Duck presso la Chinatown Food Street. Una via totalmente dedicata allo street food!

10. Fare serata lungo il Singapore River e a Clarke Quay

Dopo aver degustato prelibati piatti a Chinatown, consiglio di passeggiare lungo il Singapore River. Da qui potrete ammirare alcuni tra i più bei scorci della città e nel frattempo soffermarvi in qualche locale dove in determinati orari offrono sconti. Suggerisco di approfittarne perchè a Singapore l’alcol non costa poco!

Partendo da Boat Quay (dove si trovava il mio ostello), proseguendo lungo il fiume fino ad arrivare a Clarke Quay, dove luci e musica sono i protagonisti della scena. Qui c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda locali e bar e tipologia di musica! Molto spesso c’è un’entrata da pagare che può comprendere o meno un cocktail nel prezzo.

Trascorrere una serata a Clarke Quay è il modo perfetto per concludere la vostra visita a Singapore!

Ci sono altri posti che avete amato di Singapore? Se sì, fatemi sapere nei commenti qui sotto!

Siti utili da consultare:

Visit Singapore

Gardens by the Bay

Asian Civilisation Museum

Marina Bay Sands Skypark

Singapore Botanic Gardens

Globe-trotter seriale sempre con la valigia pronta, rincorro il sole ma non solo…non esiste un luogo che non voglia esplorare in tutte le sue sfumature e peculiarità. Amo stare all’aria aperta e cerco di cambiare meta ogni volta che organizzo il prossimo viaggio! Destinazione preferita: Portogallo.

20 commenti

  • Travel365

    Singapore è un posto così difficile da interpretare… tanta modernità e tanta avanguardia, eppure radici così profonde! E’ un po’ tutto e il contrario di tutto, ma il suo fascino forse è proprio questo!
    Bell’articolo, è stato un piacere leggerlo e trovarlo sul Best Travel Post di questo mese! 🙂

    • alittlesidetrip

      Esattamente l’ho trovata davvero affascinante, perché se vuoi puoi scovare la sua storia anche se all’apparenza è solo palazzi e hotel di lusso!

  • alicesemeria

    Sono stata a Singapore esattamente dieci anni prima di te, solo per due giorni, durante un lungo stopover prima di raggiungere l’Australia. Mi ricordo che mi era piaciuta, l’avevo trovata diversa da tutti i posti in Asia che avevo visitato fino a quel momento. E’ una città che è cambiata moltissimo negli anni e sarei curiosa di tornarci per gustarmi alcune delle meraviglie che hai visto tu.

    • alittlesidetrip

      Caspita! Beh sicuramente era decisamente tanto diversa, penso che potrebbe essere proprio interessante vedere com’è cambiata!

  • Ciarly

    Che carina Little India! Non sono mai stata a Singapore, ma una cara amica ci ha vissuto qualche mese e me ne ha sempre parlato bene!

    • alittlesidetrip

      Sii molto carina, fa un certo che piazzata lì tra palazzi e grattacieli, ma è questo il bello di Singapore!

  • danielevincenzoni

    A me è piaciuta moltissimo China Town — che sembra più una Switzerland Town, a giudicare dalla pulizia.
    Stupende anche la Cloud Forest e la Flower Dome. Se si ha la fortuna di capitare in una giornata soleggiata, l’effetto delle luci è incredibile 😉

    • alittlesidetrip

      Sono rimasta a bocca aperta di fronte alla Cloud Forest e il Flower Dome effettivamente!! Incredibili! Comunque è vero, la pulizia è un must a Singapore. E’ un aspetto che ho apprezzato molto.

  • Daniela - The DAZ box

    Non sono mai stata a Singapore ma vedo spesso foto e guide della città. Da quel poco che conosco mi sembra tu abbia elencato alcuni tra i must-to-do più quotati. Mi salvo la tua guida, non si sa mai che torni utile!

  • Roberta

    Mai stata purtroppo! Mi piacerebbe tantissimo andarci e tre anni fa ero lì lì per comprare un volo, ma avevo pochi giorni a disposizione. Praticamente, proverei tutto quanto hai consigliato, soprattutto ciò che ha a che fare con natura, altezze vertiginose e cibo.

    • alittlesidetrip

      Te la consiglio proprio allora, magari se organizzi qualche viaggio nel sud-est asiatico la includerei come stop 😉

  • Lisa Trevaligie-Travelblog

    Non ho mai amato le grandi città, preferendone spesso i dintorni o i borghi marinari o storici. Ma devo dire che una volta nella vita Singapore va assaporata. Un mix eccellente di moderno e antico che mi intrigano da sempre. I luoghi da te consigliati poi mi incuriosiscono molto.

    • alittlesidetrip

      Anche io di solito opto per luoghi isolati, borghi, piccole città e centri, ma avendo un’amico che vive là e trovandomi in Malesia, ho detto perchè no? Ho trascorso un weekend, non avevo aspettative alte..e mi ha colpito davvero quindi merita, le darei una possibilità fossi in te 🙂

  • Beatrice

    Sono particolarmente attirata da Singapore. Devo dire che ha l’aria di essere una città molto particolare. Mi devo inventare un viaggio lasciando spazio ad no scalo di due/tre giorni per vedere questa città!

    • alittlesidetrip

      Si, tanti la visitano in un paio di giorni proprio perchè molto spesso è uno scalo frequente in Asia. Te la consiglio proprio!

  • Alessia

    Se dovessi immaginarmi le città del futuro le immagino così, un mix irresistibile di moderno, tanta integrazione, culture diverse e moltissimo verde. Non sono ancora riuscita a vedere Singapore, ma per me sarebbe il coronamento di un sogno.

    • alittlesidetrip

      Lo stesso è quello che ho pensato io, immagino città multiculturali, molto verdi e attente alla sostenibilità!

  • Silvia The Food Traveler

    Non sono mai stata a Singapore e l’unica cosa che conosco (per aver letto degli articoli e visto delle fotografie bellissime) sono i Gardens by the Bay. Tra le tappe che suggerisci, mi ispira molto Little India perché mi ispirano molto i suoi colori – e il ristorante!

    • alittlesidetrip

      Guarda all’inizio pensavo non fosse una città per me, ma poi informandomi e prendendo un weekend me sono andata e mi ha sorpreso tantissimo! Ti consiglio molto Little India e il ristorante che indico nell’articolo!

Se ti fa piacere lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: